RECIOTO DELLA VALPOLICELLA CLASSICO
DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA

Vino di antichissima fama, cantato da insigni poeti dell'epoca romana quali Virgilio, Svetonio e Plinio il Vecchio, è anche oggi apprezzato in ogni parte del mondo. Prodotto con le uve della Valpolicella classica, gli acini della parte alta del grappolo (detta in gergo locale "recia") vengono posti in cassette di legno e immagazzinati in locali ben arieggiati ed asciutti fino a gennaio. Si procede poi con una pigiatura soffice, cui segue una lenta fermentazione. Una volta raggiunta la giusta gradazione alcolica (12 gradi) si interviene con una serie di operazioni che permettono al vino di mantenersi dolce. Il Recioto è un'ottimo vino da dessert, che si accompagna egregiamente con i dolci della tradizione veronese (pandoro e panettone), ma può anche essere abbinato a formaggi teneri. Si consiglia di stappare la bottiglia un'ora prima di versarlo e di offrirlo in grandi bicchieri chiamati ballon.


Zona di produzione:
Vigneti collinari situati nel cuore della Valpolicella Classica (nord di Verona)
Varietà delle uve: Rondinella 30%, Corvina 60%, Molinara 10%.
Resa: 120 quintali per ettaro
Maturazione: 10 mesi in piccoli barriques e da 4 a 6 mesi in bottiglia
Descrizione organolettica: Colore rosso rubino carico, profumo intenso e fruttato, sapore dolce e armonioso, con sentori di rose.
Servizio: 16° - 18° in appositi bicchieri (Tulipano).
Accostamenti: Dessert e dolci tipici quali pastafrolla panettone e pandoro.
Longevità: Da 3 a 8 anni.
Gradazione: 13% vol.
Vinificazione: Dopo lungo appassimento in ambienti areati con clima secco, i grappoli vengono pigiati. La vinificazione avviene poi a fermentazione lenta con macerazione delle vinacce per 30 giorni.