Premi e Riconoscimenti
Di antiche e nobili origini, la famiglia Bonazzi ha da sempre prodotto vino per il consumo famigliare e locale.
Fu solo nel 1950 che Alessandro iniziò a dotare l'azienda di strutture tali da poter soddisfare un mercato più ampio. Con l'aiuto dei figli Mario, Luciano e Angelo, l'azienda concorre e vince numerosi premi in varie manifestazioni.
40 Mostra dei Vini TrivenetiMedaglia d'Oro rilasciato al vino Valpolicella Ripasso Classico Superiore DOC 2013
40 Mostra dei Vini Triveneti Medaglia d'Argento rilasciato al vino Amarone della Valpolicella Classico DOCG 2010
XXXIX Mostra dei Vini TrivenetiDiploma di Gran Merito rilasciato al vino Amarone della Valpolicella Classico 2009
40 Mostra dei Vini TrivenetiDiploma di Gran Merito rilasciato al vino Rosso Veronese "I Camponi" IGP 2010
2° Festa dell' Olio
Az. Agr. Bonazzi ha concorso con Olio Extra Vergine di Oliva di Qualità.
XXXIII Mostra dei Vini Triveneti
Medaglia d' argento
rilasciata al vino Rosso Veronese " I Camponi " 2006 con punti 84,7
XXXV Mostra dei Vini Triveneti
Diploma di Gran Merito
rilasciato al vino Rosso del Veneto "Beso" da uve passite 2010
XXXVI Mostra dei Vini Triveneti
Diploma di Gran Merito
rilasciato al vino Valpolicella Ripasso Classico Superiore 2009
XXXV Mostra dei Vini Triveneti
Medaglia d' oro
rilasciata al vino Recioto della Valpolicella Classico 2009 con punti 85
XXXVI Mostra dei Vini Triveneti
Medaglia d' oro
rilasciata al vino Amarone della Valpolicella Classico 2007 con punti 86
XXXVI Mostra dei Vini Triveneti
Diploma di Merito
rilasciato al vino Rosso del Veronese "I Camponi" 2008
XXXVI Mostra dei Vini Triveneti
Medaglia d' oro
rilasciata al vino Amarone della Valpolicella Classico 2007 con punti 87
XXXVI Mostra dei Vini Triveneti
Medaglia d' oro
rilasciata al vino Amarone della Valpolicella Classico 2006 con punti 86
XXXV Mostra dei Vini Triveneti diploma come Miglior Azienda partecipante. Premiata con 2 Medaglie d' oro, 1 Medaglia d' argento e 1 Diploma di Gran Merito.

XXXV Mostra dei Vini Triveneti
Medaglia d' argento rilasciata al vino Amarone della Valpolicella Classico 2005.

Medaglia d'oro per l'Amarone della Valpolicella Classico 2007 alla Douja D'or
I vini premiati al "Concorso Enologico Nazionale Douja d'Or" possono fregiarsi del bollino "Premio Douja d'Or", distinzione autorizzata dal Ministero delle politiche agricole e forestali.
Medaglia d'oro per l'Amarone della Valpolicella Classico 2006 alla Douja D'or
I vini premiati al "Concorso Enologico Nazionale Douja d'Or" possono fregiarsi del bollino "Premio Douja d'Or", distinzione autorizzata dal Ministero delle politiche agricole e forestali.
Medaglia d'oro per l'Amarone 2004 alla Douja D'or
I vini premiati al "Concorso Enologico Nazionale Douja d'Or" possono fregiarsi del bollino "Premio Douja d'Or", distinzione autorizzata dal Ministero delle politiche agricole e forestali.
Medaglia d'oro per l'Amarone 2003 alla Douja D'or
I vini premiati al "Concorso Enologico Nazionale Douja d'Or" possono fregiarsi del bollino "Premio Douja d'Or", distinzione autorizzata dal Ministero delle politiche agricole e forestali.
10° EnoConegliano "Dama d'Oro" Veronese Igt Rosso 2006
10° EnoConegliano "Diploma di Merito " Veronese Igt Bianco Passito 2007
Medaglia d'argento per l'Amarone 2001 alla XXX Mostra dei vini Triveneti del 2006.
Diploma di merito per l'Amarone della Valpolicella DOP Classico 2005
Diploma di merito al Concorso Verona Wine Top 2005 premiazione per l'Amarone 2001.
Medaglia d'oro per il Valpolicella Classico Superiore Ripasso 2003.
Medaglia d'oro per l'Amarone 2001 alla Douja D'or
I vini premiati al "Concorso Enologico Nazionale Douja d'Or" possono fregiarsi del bollino "Premio Douja d'Or", distinzione autorizzata dal Ministero delle politiche agricole e forestali.
Medaglia d'oro per l'Amarone 2000 alla Douja D'or
Il Premio Douja d'Or viene attribuito dalle commissioni dell'O.N.A.V. solo ai vini che, in fase di degustazione, raggiungono almeno 85 punti su 100. Sono punteggi particolarmente rigorosi che richiedono ai vini il possesso di caratteristiche di elevata qualità. Gli Enti Organizzatori hanno operato precise scelte per il rispetto assoluto della qualità per offrire al consumatore attendibili punti di riferimento.
Medaglia d'oro per l'Amarone 1998 al IV Concorso dei vini della Valpolicella.
Prima fra tutte la Sagra dell'Amarone di Valgatara di Marano di Valpolicella, con la vincita del primo premio al concorso provinciale (la I edizione) nel 1971.
Premiazione IV Concorso Vini Classici della Valpolicella.
Amarone in Anteprima 2001.

Verona Wine Top 2005.
"Il concorso enologico VERONA WINE TOP, nato per riunire per la prima volta tutte le denominazioni di Origine Veronesi, ha confermato e rafforzato nell'edizione 2005 la capacità di aggregare le produzioni di qualità delle aziende vitivinicole veronesi, attraverso un percorso di analisi e selezione che ha visto la preziosa e fondamentale collaborazione dell'Associazione Enologi e Enotecnici Italiani per quanto riguarda gli aspetti tecnico operativi della selezione. VERONA WINE TOP 2005 ha voluto dare ancora più risalto ai punti di forza della produzione vinicola provinciale, confermando la sua vocazione di essere "il concorso dei vini veronesi". L'azione promozionale profusa dalla Camera di Commercio per il pieno successo dell'iniziativa testimonia la volontà di proseguire un discorso di "qualità", intesa come strumento fondamentale per affrontare le nuove sfide del mercato".
Il Presidente
Fabio Bortolazzi

 

Consegna delle medaglie d'oro e d'argento alla XXX mostra dei vini Triveneti.

40° Salone Internazionale di Vini selezionati. 34° concorso nazionale per vini D.o.c. e D.o.c.g. "Premio Douja D'or"
"La Douja d'Or è tra le manifestazionidi maggior richiamo turistico della terra astigiana. In essa c'è la grande vetrina dei vini, ma anche tanta cultura enogastronomica, vitivinicola e una valorizzazione alta delle produzioni di qualità. Un grande evento in cui tutti gli astigiani si riconoscono, in quanto traccia un confine di identità, di orgoglio e di promozione del prodotto principale del territorio, cioè del vino, dell'Asti Spumante e del Moscato, in primo luogo: vini internazioni di squisita classe e freschezza. Dunque, ben venga questa edizione della Douja d'Or che assieme al Palio e al Festival delle Sagre Astigiane compone un insieme di offerte culturali ed enogastronomiche di forte impronta locale, ma di gradevolezza universale, perchè il Douja d'Or ogni anno si ripete e si affina, come i vini che vengono premiati. Essa è pertanto una manifestazione tipicamente astigiana che, tuttavia, accetta e promuove il confronto con le produzioni vitivinicole di altre realtà nazionali e internazionali. Una Douja, quindi, locale e globale, in sintonia con le politiche di qualità e di sistema che come Regione Piemonte intendiamo portare avanti, difendendo e valorizzando i nostri prodotti locali all'interno dei mercati internazioni."
Il Presidente della Regione Piemonte
Mercedes Bresso

 

Costruzione siti internet Colombo 3000